Come diventare più flessibili

Siamo molto disuguali quando si tratta di flessibilità. Fortunatamente è possibile lavorarci su e diventare più flessibili a lungo termine, a patto di essere regolari e rigorosi. Nel quotidiano, questa capacità può essere molto più utile di quanto si pensi. 

La flessibilità si riferisce alla capacità di eseguire movimenti articolari e muscolari più o meno ampi. In questo campo siamo tutt'altro che uguali alla nascita, ma è possibile lavorare su questa caratteristica per sfruttarne i vantaggi. 

In questo articolo vi mostreremo come diventare più flessibili. Vi daremo consigli, allungamenti, esercizi e molto altro ancora.

Che cos'è la flessibilità?

Come già detto, la flessibilità si riferisce alla capacità del nostro corpo di eseguire diversi movimenti con maggiore o minore escursione articolare e muscolare. Questo coinvolge le ossa, i legamenti, i tendini e i muscoli. In genere, i legamenti e i tendini si allungano pochissimo, mentre i muscoli e le capsule articolari si allungano. 

Come faccio a sapere se sono flessibile? Perché non lo sono?

Alcune persone sono più flessibili di altre alla nascita, a causa di facoltà ereditarie. Ma anche altri elementi influiscono sul nostro grado di flessibilità: 

  • etàCon l'avanzare dell'età, tendiamo a perdere flessibilità;
  • le dimensioni e la struttura delle nostre ossaPiù grande è il diametro delle ossa, più è probabile che manchi la flessibilità;
  • tessuti connettivi: il grado di elasticità dei nostri tendini e legamenti;
  • il volume del corpo: più il nostro corpo è grande, più può essere difficile assumere posizioni che richiedono una certa flessibilità. 

 Si tende inoltre a presentare le donne come più flessibili, grazie agli ormoni che permeano e rilassano tendini e muscoli.

Per testare la vostra flessibilità, niente di più semplice. Basta stare in piedi con i piedi uniti e le braccia lungo il corpo. Lasciatevi cadere gradualmente in avanti, senza forzare. Se le mani arrivano sotto le ginocchia, è un buon segno. In caso contrario, potrebbe essere una buona idea esercitarsi. 

Perché si vuole ottenere la flessibilità?

La flessibilità è spesso ricercata da ballerini, contorsionisti, artisti marziali e altri atleti per migliorare le loro prestazioni. La flessibilità, ad esempio, consente ai corridori di avere una falcata più lunga e ai nuotatori di estendere maggiormente le braccia durante il crawl. Maggiore ampiezza può avere benefici in molti sport.

Ma la flessibilità è molto utile anche nella vita quotidiana, nella vita di tutti. Permette di sentirsi bene con il proprio corpo e di evitare diversi infortuni invalidanti:

  • tendinite,
  • guasti,
  • strappi muscolari,
  • ecc.

Una buona flessibilità aiuta anche a lotta contro il passare del tempo e irrigidisce le articolazioni, causando talvolta dolore e blocchi, ad esempio quando si legano i lacci delle scarpe, si passa l'aspirapolvere, si porta la spesa o si raccoglie un oggetto. è caduta a terra.

Come diventare più flessibili?

Non si diventa flessibili da un giorno all'altro. È un lavoro a lungo termine che richiede regolarità e pratica. 

Puntate sempre su un buon riscaldamento

Non lo ripeteremo mai abbastanza: il riscaldamento è essenziale prima di qualsiasi sessione di stretching. Permette di aumentare gradualmente la frequenza cardiaca, la circolazione sanguigna nei muscoli e la temperatura corporea, per trarre il massimo beneficio dallo stretching. Senza che ve ne rendiate conto, riuscirete anche a entrare più facilmente nell'allenamento. Una volta che il corpo è ben riscaldato, funziona meglio: 

  • a livello muscolare  (aumento della velocità delle reazioni chimiche), 
  • a livello articolare  (migliore lubrificazione delle articolazioni)
  • e a livello del sistema nervoso  (la velocità di trasmissione delle informazioni aumenta, il che implica contrazioni muscolari più rapide, maggiore velocità di reazione, maggiore concentrazione, ecc.)

Risvegliate le articolazioni ruotando il collo, la nuca, il torace, le spalle, il bacino, i polsi e le caviglie. 

Quali sport preferisce?

Non c'è carenza di  sport soft per acquisire flessibilità:

  • yoga,
  • pilates,
  • allungamento,
  • tai chi,
  • o barra a terra,
  • ecc.

Il loro punto in comune? Loro allungare i muscoli uno per uno e ripetere. A poco a poco, il corpo si rilassa, i tendini e i muscoli si allungano e noi guadagniamo in ampiezza.  

Quali esercizi di stretching scegliere?

Stretching dinamico. Come suggerisce il nome, devono essere eseguiti in movimento, a caldo, per ottenere la massima ampiezza possibile. Il principio? Dare slancio al movimento per consentire al muscolo di raggiungere la sua massima elasticità (alzate di ginocchio, affondi in avanti, ecc.).

Stiramenti statici. Questi movimenti più lunghi richiedono tempo e devono essere eseguiti dopo un buon riscaldamento. Manteniamo una posizione per un po', i muscoli sono tesi e gradualmente si rilassano per allungarsi il più possibile.

Altre idee per migliorare la flessibilità:

  • Lavorare sulla respirazione. Una respirazione adeguata e controllata è essenziale per guadagnare flessibilità. Concentrarsi sulla respirazione permette di rilassare al meglio i muscoli e quindi di allungarli più facilmente. 
  • Idratatevi a sufficienza.  I muscoli sono costituiti principalmente da acqua e devono essere ben idratati per funzionare correttamente. Anche una minima disidratazione può ridurre la flessibilità. Assicuratevi quindi di bere molta acqua durante la giornata, soprattutto durante e dopo gli allenamenti.
  • Godetevi un massaggio profondo.  Rigidità e dolori limitano l'ampiezza dei nostri movimenti. Un massaggio efficace, che scioglie i punti di tensione e rilassa i nodi muscolari, vi aiuterà a ritrovare immediatamente una maggiore flessibilità. 
  • Combattere lo stress. Non è un segreto che lo stress possa causare contrazioni muscolari e rigidità. È quindi importante prendersi del tempo per sé e dedicarsi ad attività rilassanti (lettura, musica, pittura, cucito, ecc.).

Riflessioni finali

Per riuscire a superare se stessi senza farsi male, è fondamentale ascoltare i propri sentimenti. Durante le sessioni di stretching è normale avvertire una leggera sensazione di tensione, ma non si deve provare dolore. 

La flessibilità si ottiene con l'allenamento e non si acquisisce in due o tre sessioni. Non paragonatevi agli altri: a forza di pazientare, sarete ricompensati. E peccato che non si raggiunga mai la spaccata!

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter

Ogni settimana, nella vostra casella di posta elettronica, offerte e vendite lampo.